Lennon is dead. Teatro in musica

Lennon is dead“Centinaia di persone, trattenute dalle transenne della polizia, hanno trascorso la notte davanti alla casa di John Lennon, cioè proprio dove l’ex beatles è stato mortalmente ferito ieri sera alle 11.oo ora locale”.


Inizia così – nel progetto multimediale che ho ideato nel 2012 con Valentino Valentini – con la voce del giornalista Paolo Frajese, il racconto degli ultimi venti minuti di vita di uno dei più importanti artisti musicali del ventunesimo secolo. Un icona caratterizzata da un’infanzia difficile e dall’esplosione nell’esperienza beatlesiana fino alla controversa carriera solista.
Nel nostro spettacolo, tra effetti sonori, immagini e effetti luminosi e di colore, abbiamo voluto ricostruire a nostro modo, ma basandoci comunque sulle fonti reperibili, quei venti minuti. Abbiamo voluto disegnare i tratti di Lennon con quelle che abbiamo ritenuto siano  state le tappe più significative della sua breve vita biologica, incredibilmente creativa e prolifica di capolavori.
Il racconto dei suoi ultimi momenti di vita è interpretato in prima persona inframmezzato sia dai brani della discografia dei Beatles, sia da quelli della carriera solista con la Plastic Ono Band.
Lo spettacolo, che ha debuttato a Orvieto nella kermesse culturale Venti Ascensionale 2012, è stato riproposto in vari contesti.